La primavera anima i sogni, volge la fantasia verso decisioni di stile e si riflette nella nuova collezione del marchio italiano Re Vera 2019.

PRIMAVERA ESTATE 19

Il sole di primavera ha scaldato l'Italia, da Siracusa a Milano. Giunta l'ora del risveglio, la natura ci ha donato splendidi fiori e la delicata brezza del Mar Tirreno. A nord degli Appennini sbocciano i fiordalisi, mentre i papaveri scarlatti decorano la costa del Sud. La primavera anima i sogni, volge la fantasia verso decisioni di stile e si riflette nella nuova collezione del marchio italiano Re Vera 2019.

Tenerezza e passione sono le tendenze di stagione

Chiffon, raso strech, leggera organza sono la base espressiva per rispecchiare i colori della natura in primavera. Ma nella collezione della stagione in corso appaiono anche tessuti innovativi. La combinazione di lino, seta nobile e cotone dà vita a tessuti dalla sofisticata texture. È inoltre presente nella collezione l'audace combinazione di fibre di cotone e nylon, che crea un effetto di tessuto sgualcito. Combinazioni simili si trovano anche nel gruppo dei capi di maglieria. L'elegante connubio tra cotone superfino, lino e cashmere affascina per la varietà delle sue forme e strutture.

La polarità delle scelte di texture viene costantemente sviluppata nelle stampe dei designer stilisti. I motivi dell'Italia del Nord si esprimono in tessuti ariosi, dove i gigli color pastello sembrano nati dal pennello di un artista. Il tenero verde oliva è completato da un'elegante ombreggiatura. E le eleganti tinte color perla sono accompagnate dai toni della tavolozza dei grigi. Spostandoci verso le terre dell'Italia del Sud, il delicato tessuto millefiori muta le sue caratteristiche. Gigli fantasia semitrasparenti cedono il posto ad ardenti papaveri. La scintillante tarantella di appassionate emozioni suona nel contrasto tra monocromo e ampi motivi floreali. È incredibile, ma anche l'Italia centrale trova il suo luogo in questa collezione. L'intreccio urbanistico delle metropoli si riflette nei motivi geometricamente complessi e nella gamma di colori dal grigio al beige.

Kaleidoscope of silhouettes

Tessuti ariosi e quasi senza peso diventano la linea tematica di graziosi ensemble. Ma se la trasformazione della seta in eleganti abiti, bluse e cardigan è consuetudine del marchio italiano, l'audace metamorfosi dei tessuti in un soprabito impermeabile appare inaspettatamente audace. In generale, il taglio aperto e la silhouette fluttuante sono il perno stilistico della collazione Re Vera Primavera-Estate 2019. Ma la forza dell'idea creativa combina i dettagli della collezione in look assolutamente insoliti. La linea tradizionale dello stile urbano si equilibra dal consueto casual grazie agli elementi che vanno dal minimalismo allo stile romantico, con le note aggraziate del Rinascimento italiano.

Kaleidoscope of silhouettes è il punto di riferimento della nuova collezione del marchio Re Vera. Qui puoi vedere originali tute simili, nella struttura, a boccioli di tulipani primaverili. Qui le vele di incredibili sarafan in seta sono affiancate dalle silhouette a V dei tailleur pantalone. I tessuti in raso in contrasto con lo chiffon semitrasparente creano con semplicità un elegante completo per una ragazza casual. Ma una bella donna di città potrà avere un look altrettanto elegante anche scegliendo un comodo cashmere al posto della seta.

Finitura – accessori

Il tocco finale nei completi di abbigliamento sono i tipi insoliti di decorazione. A differenza delle stagioni precedenti, Re Vera non lesina sui grandi accessori estremamente espressivi. Il marchio di fabbrica varia le frecce in cerniere lucide con mazzi di boccioli di fiori in tessuto. Il leggero chiffon viene completato dalla rigidità delle cinture in fettuccia soutaches, e i pantaloni spessi dai fiocchi in raso.

La collezione Primavera-Estate 2019 celebra la femminilità nei minimi dettagli. Quello che ci si aspetta per la nuova stagione. Il marchio sembra aver sentito la mancanza dell'amata seta, dopo completi invernali piuttosto ascetici. Non c'è da stupirsi quindi che la fantasia si sia spinta oltre la tendenza all'utilità dello stile urbano e vi abbia introdotto il romanticismo degli accessori eleganti.